Quando il MSI tentò la strada istituzionale

Nessun Commento »

Raramente un libro di storia di un limitato periodo, addirittura di un limitato avvenimento, frutto di una tesi di laurea, seppur ottima, assume un valore fondamentale per un progetto politico che, lungo oltre un sessantennio di evoluzioni, può avere attualmente forti ripercussioni e prospettive.
Tuttavia nel leggere il volume di Jacopo Cellai, Genova, cinquant’anni dopo (Sassocritto Editore, Firenze 2010), ci si trova proprio di fronte a un testo che certamente, se da una parte costituisce una fonte imprescindibile per lo storico, dall’altra deve essere una necessaria materia di riflessione da parte di chi opera oggi e nell’immediato futuro sulla scena politica italiana. Piace anzitutto che il libro sia stato scritto da un giovane – Jacopo Cellai è del 1981 – laureatosi brillantemente in Storia contemporanea al “Cesare Alfieri” e che svolge attività politica militante,
prima in Alleanza nazionale come consigliere comunale nel capoluogo toscano e ora come vicepresidente vicario del Consiglio comunale di Firenze.

Leggi tutto l’articolo

Share

Lascia un commento