Il Sestante – Bollettino n° 68

Nessun Commento »

Fare attenzione ai mutamenti in corso nella UE
Mentre i singoli Stati, componenti la UE, continuano a vivere le loro politiche interne sulla base dei giochi elettoralistici contingenti delle miopi caste dirigenti che li governano, sta ampliandosi un incombente ulteriore crisi di assenza del ruolo mondiale dell’Europa.
Tutto ciò non può che influire negativamente sul peso che ciascuna singola nazione della UE ha nei confronti delle consorelle se opera senza avere coscienza di far parte di un comune destino continentale. Oggi è necessario ragionare unitariamente perché i rapporti non sono tra singoli Stati, secondo il concetto nazionale dei secoli scorsi, ma secondo consistenze statali continentali – anzi vere nazioni continentali – come quella euroasiatica russa, quelle asiatiche di Cina e India e quella americana degli USA (senza contare lo sviluppo nei prossimi decenni di alcune potenze del Sudamerica, che potrebbero avere, anch’esse, un peso mondiale).
Il CESI, dedica perciò un numero de Il Sestante a queste problematiche nell’auspicio che le analisi pubblicate siano una forte spinta perché si formi in Italia una classe dirigente non solo informata, ma anche criticamente consapevole del ruolo che deve avere una vera politica italiana nell’ambito europeo e in questo contesto affrontare al suo interno una autentica globale riforma costituzionale che introduca un nuovo sistema politico e quindi creare condizioni istituzionali di moderna efficienza.
Insomma l’auspico è che, non solo l’analisi delle condizioni sempre più deteriorate della vita quotidiana dell’Italia porti ad un rivolgimento attraverso una fase costituente, ma che a ciò tutti gli italiani vi siano spinti anche dal conoscere l’evoluzione internazionale in corso in un’epoca in cui sempre più si acuiscono le rivalità fra le diverse grandi potenze continentali del mondo con tutte le conseguenze di ordine civile, morale, economico e sociale per gli europei ancora deboli perché disuniti. (g.r.)

SOMMARIO

  • Riflessioni necessarie per interpretare il futuro della UE. L’Europa ad un bivio: la crisi della Germania, i ricatti della Turchia e la miopia della Polonia di Gaetano Rasi
    Sommario: 1° – I mutamenti all’interno della UE; 2° – La Germania verso una crisi interna; 3° – Il nuovo ruolo preteso dalla Turchia; 4° – La questione polacca: i cittadini della Polonia vogliono essere europei?
  • Segnalazione Programmi Eventi:
  • Sabato 14 novembre 2015 ore 10.30 Convegno Nazionale di Pescia (PT) Superare la frammentazione politica con un nuovo modello di sviluppo.
  • Sabato 21 novembre 2015 ore 9.30 Convegno a Sarzana (SP) “Carlo Alberto Biggini. La rivoluzione costituzionale. L’uomo, il professore, il politico.

Clicca qui per scaricare il bollettino completo

Share

Lascia un commento